Scegli il Programma
 Salsa a Cuba
 Pesca a Cuba
 CDiving : CubaScuba
 Tour con guida
 Turismo d'Affari
Prenota i Servizi
 VOLO
 NOLEGGIO AUTO
 APARTHOTEL
 TOUR INDIVIDUALE
 VACANZE MARE
 
                         

 

 

 

   
 


Prima di partire
INFO VIAGGIO
 Da leggere con attenzione prima di prenotare il Viaggio o il Volo per Cuba !
CONDIZIONI GENERALI


1 - Contratti di viaggio e responsabilità dell'Organizzazione
I contratti di viaggio di cui al presente programma si intendono regolati dalle previsioni che seguono e dal DL 111 del 17/3/95, dalla direttiva CEE 314/90, dalle convenzioni internazionali in materia ed in particolare dalla legge n. 1084 del 27/12/1977 di ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al Contratto di Viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23 aprile 1970, dalla Convenzione di Varsavia del 12/10/1929 sul trasporto aereo internazionale resa esecutiva con L. 19/05/32 N. 41, dalla Convenzione di Berna del 25/02/61 sul trasporto ferroviario resa esecutiva con L. 806 del 02/03/63 in quanto applicabili ai servizi oggetto del pacchetto turistico, nonchè delle previsioni in materia di Codice Civile e dalle altre norme di diritto interno in quanto non derogate dalle previsoni del presente contratto.

 2 - Iscrizioni
L'accettazione delle iscrizioni è subordinata alla disponibilità di posti e s'intende perfezionata al momento della conferma da parte dell'Organizzatore stesso.

 3 - Pagamenti
All'atto della prenotazione dovrà essere versato un acconto pari al 30% della quota di partecipazione. Il saldo dovrà essere versato 30 giorni prima della partenza. Per le iscrizioni effettuate nei 30 giorni precedenti la data di partenza dovrà essere versato l'intero ammontare della quota.

 4 - Validità delle quote di partecipazione
Le quote sono calcolate in base ai cambi indicati nella "scheda tecnica" e alle tariffe dei vettori e dei servizi turistici in vigore al momento della redazione dei programmi di viaggio o di soggiorno. Le quote potranno in qualunque momento essere variate in conseguenza delle variazioni nel corso dei cambi, delle tariffe dei vettori e dei costi dei servizi turistici. Se l'aumento del prezzo globale eccede il 10% della quota in vigore all'atto dell'iscrizione, il Partecipante ha la facoltà di recedere dal contratto, purché ne dia comunicazione scritta mediante Raccomandata A.R. all'Organizzazione entro 48 ore dal ricevimento della comunicazione relativa all'aumento.

 5 - Annullamento del viaggio e predisposizione di soluzioni alternative
Ai sensi dell'art. 10 della predetta legge n. 1084 del 27 dicembre 1977, l'Organizzatore può annullare il contratto, totalmente o parzialmente, senza alcuna indennità:

a) per circostanze di carattere eccezionale.
b) quando il numero minimo dei viaggiatori previsto nel programma non sia raggiunto e sempre che ciò sia portato a conoscenza del Partecipante almeno 15 giorni prima della partenza del viaggio (7 giorni per le crociere).
In entrambi i casi, se il contratto viene annullato prima della sua esecuzione, l'Organizzatore rimborserà unicamente ed integralmente le somme percepite dal viaggiatore entro 7 gg. lavorativi dal momento della cancellazione del viaggio.

L'Organizzatore, qualora dopo la partenza non possa fornire una parte essenziale dei servizi contemplati in contratto, predisporrà, ove possibile, soluzioni alternative senza supplementi di prezzo a carico del viaggiatore, affinché il viaggio possa continuare e, qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore rispetto a quelle previste, risarcirà il viaggiatore nei limiti di tale differenza.

 6 - Rinunce
Se un partecipante iscritto al viaggio dovesse rinunciare sarà tenuto al pagamento della quota d'iscrizione e avrà diritto al rimborso della quota di partecipazione, a prescindere da quanto versato e al netto delle penalità qui di seguito indicate: 10% dal momento della prenotazione sino a 31 giorni prima della partenza del viaggio; 25% dal momento della prenotazione sino a 21 giorni prima della partenza del viaggio; 50% dal momento della prenotazione sino a 11 giorni prima della partenza del viaggio; 75% dal momento della prenotazione sino a 3 giorni lavorativi prima della partenza del viaggio. Nessun rimborso dopo tali termini.

Per tutte le combinazioni, nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso. Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei previsti documenti personali di espatrio.

Il Cliente rinunciatario potrà farsi sostituire da altra persona sempre che la comunicazione pervenga all'Organizzatore in tempo utile per le modifiche, in ogni caso almeno 15 giorni prima della partenza, e sempre che non vi ostino ragioni di passaporto, visti, vaccinazioni o mancata accettazione del nuovo nominativo da parte dei terzi fornitori di servizi. In caso di possibilità di sostituzione, al Cliente rinunciatario verrà addebitata unicamente la quota d'iscrizione e le spese per le variazioni pratica.
Per ogni pratica che preveda oltre ai cambi nomi anche il cambio dei servizi prenotati, qualora tali cambiamenti siano possibili, verranno addebitate Euro 30,00 forfettarie, quale rimborso spese.

In caso di rinuncia di una crociera, oltre alle spese da sostenersi per l'annullamento dei servizi verrà comunque addebitato il costo totale del posto barca.

In caso di rinuncia ad un viaggio che prevede l'utilizzo di voli charter speciali, oltre alle spese da sostenersi per l'annullamento dei servizi verrà comunque addebitato il costo del biglietto aereo.

Oltre alle penali elencate, potrebbero verificarsi costi aggiuntivi ed estensioni dei termini di tempo soggetti a penale di cancellazione (crociere, circuiti, viaggi di gruppo e last minute ecc….). Queste variazioni verranno comunicate al cliente prima della cancellazione.

 7 - Responsabilità
La responsabilità di SENZA FRONTIERE s.n.c. nella sua qualità di Organizzatore di viaggi nei confronti dei viaggiatori e delle cose di loro proprietà è regolata dalle leggi e dalle Convenzioni Internazionali richiamate al precedente art.1. La responsabilità dell'Organizzatore non può in alcun caso eccedere i limiti previsti dalle leggi e convenzioni citate.

L'Organizzatore non sarà, in alcun caso, responsabile dei danni, di qualsiasi genere, allorché l' inadempimento o la cattiva esecuzione del contratto non siano imputabili né a sua colpa, né a colpa di altro fornitore di servizi, in quanto le mancanze constatate nell'esecuzione del contratto: sono imputabili ad un terzo estraneo alla fornitura delle prestazioni previste dal contratto di viaggio e sono dovute a cause di forza maggiore o ad un avvenimento che l'Organizzatore non poteva, con tutta la necessaria diligenza, prevedere o risolvere (scioperi di qualsiasi natura, sospensioni voli per avverse condizioni atmosferiche, improvvisi guasti tecnici, modifiche operative / orari di compagnie di trasporto, ecc.).

L'Organizzatore non sarà, inoltre, in nessun caso responsabile dei danni: a) conseguenti alla inosservanza da parte del viaggiatore di raccomandazioni o avvertenze dell'agente o della guida turistica in loco; b)derivanti da prestazioni di servizi forniti da terzi e non facenti parte del pacchetto turistico; c) derivanti da iniziative autonome del viaggiatore.

 8 - Obbligo di segnalazione
Ogni mancanza nell'esecuzione del contratto, rilevata in loco dal viaggiatore, dovrà essere segnalata immediatamente al prestatore di servizi interessato, e al personale di assistenza qualora previsto, nonché per iscritto mediante lettera Raccomandata A.R. all'Organizzatore entro il termine di decadenza di 10 gg. dalla data del rientro.

 9 - Classificazione alberghiera
La sistemazione alberghiera, in assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorità dei paesi anche membri della CEE cui il relativo servizio si riferisce, è stabilita dall'Organizzatore in base a propri criteri di valutazione degli standard di qualità.

 10 - Assicurazioni Fondo di garanzia
Ai sensi dell'art. 21 decr.legisl. 11 del 17 marzo 1995, viene istituito un Fondo di garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri di cui potranno usufruire tutti i viaggiatori, in caso di insolvenza o di fallimento del venditore o dell'organizzazione, per il rimborso del prezzo versato e il rimpatrio in caso di viaggio all'estero. Le modalità di funzionamento di tale Fondo di garanzia sono stabilite con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di concerto con il Ministro del Tesoro.

 11 - Foro competente
Per eventuale controversia sarà competente il Foro dove ha sede legale l'Organizzatore.

 Organizzazione Tecnica
 SENZA FRONTIERE

Torna su